Agricoltura ecologica

19/03/2021

 ‎”Agricoltura biologica”, termine protetto e assegnato dall’UE a diversi paesi per la definizione di questo sistema agricolo ed è simile ai termini “agricoltura organica” o “agricoltura ecologica” utilizzati in altri Stati membri.‎‎

Il ruolo del sistema di agricoltura ecologica è quello di produrre alimenti più puliti, più adatti al metabolismo umano, in piena correlazione con la conservazione e lo sviluppo dell’ambiente. Uno degli scopi principali dell’agricoltura biologica è la produzione di prodotti agroalimentari freschi e autentici che rispettano i fattori naturali e ambientali.‎

Durante il periodo di produzione agricola è vietato l’uso di organismi geneticamente modificati (OGM e loro derivati) di fertilizzanti e pesticidi sintetici, stimolatori e regolatori della crescita, ormoni, antibiotici, ecc.

L’uso di additivi alimentari, sostanze complementari e sostanze chimiche sintetiche per la preparazione di alimenti biologici è vietato nella fase di lavorazione degli alimenti. L’agricoltura biologica ha un importante contributo allo sviluppo sostenibile dell’agricoltura, alla crescita delle attività economiche con un importante valore aggiunto e all’aumento dell’interesse per lo sviluppo delle zone rurali.

Gli obiettivi, i principi e le norme applicabili alla produzione biologica sono disciplinati dalla legislazione comunitaria e nazionale in questo settore. Tali norme, unitamente alla definizione del metodo di produzione nel settore della produzione vegetale, zootecnica e acquicola, riguardano anche i seguenti aspetti del sistema di agricoltura biologica: trasformazione, etichettatura, commercio, importazione, ispezione e certificazione.

Al fine di ottenere e commercializzare prodotti biologici recanti etichette ed etichette specifiche, i produttori devono passare attraverso un processo rigoroso da seguire con precisione, durante tutta la tracciabilità del prodotto.

Pertanto, prima di ottenere prodotti agricoli che possono essere commercializzati con l’indicazione di «prodotto biologico», l’azienda deve superare un periodo di conversione di almeno due anni.

Durante l’intera catena di produzione di un prodotto biologico, gli operatori devono sempre rispettare le norme stabilite dalla legislazione comunitaria e nazionale. Essi devono sottoporsi ai lavori di visite di controllo, effettuate da organismi di ispezione e certificazione, al fine di verificare il rispetto delle disposizioni della normativa vigente in materia di produzione biologica.

A seguito dei controlli effettuati dagli organismi di ispezione e certificazione, gli operatori che hanno rispettato le norme di produzione riceveranno il certificato di prodotto biologico e potranno etichettare i loro prodotti con la scritta “biologico”. Sull’etichetta apposta su un prodotto biologico devono essere richieste le seguenti indicazioni: riferimento alla produzione biologica, alle disposizioni del sigillo, al nome e al codice dell’organismo di ispezione e certificazione che ha effettuato l’ispezione e rilasciato il certificato di ecoproduzione.

L’applicazione del logo dell’UE agli alimenti preconfezionati è obbligatoria a partire dal 1° luglio 2010. Il suo utilizzo rimane facoltativo per i prodotti importati. L’uso del logo comunitario dell’UE dovrebbe essere accompagnato da un’indicazione del luogo di produzione delle materie prime agricole. Questa indicazione può essere nella forma “UE”, “non UE” o/e nel nome dello Stato membro dell’UE o di paesi terzi in cui è stato ottenuto il prodotto o le sue materie prime.

Il logo comunitario riconosce i prodotti certificati biologicamente in tutta l’Unione europea. Le informazioni su come applicare il logo comunitario alle etichette agroalimentari biologiche sono contenute nel manuale d’uso del logo comunitario.

I consumatori che acquistano prodotti recanti il logo nazionale e il logo comunitario possono essere certi che: almeno il 95 % degli ingredienti del prodotto è stato ottenuto secondo il metodo di produzione biologico e il prodotto è conforme alle norme di produzione biologica. Inoltre, il prodotto deve recare il nome del fabbricante, del trasformatore o del venditore e il nome o il codice dell’organismo di ispezione e certificazione.

L’agricoltura biologica è un settore dinamico in Romania che ha registrato una tendenza al rialzo negli ultimi anni. L’organizzazione della commercializzazione dei prodotti è un elemento importante del settore dell’agricoltura biologica.

Una delle condizioni essenziali per lo sviluppo dell’agricoltura biologica è la promozione del concetto di agricoltura biologica al fine di rendere i consumatori consapevoli dei vantaggi derivanti dal consumo di prodotti biologici, in modo che offrano un prezzo più elevato per i prodotti puliti la cui qualità è garantita da un sistema di ispezione e certificazione.

Le azioni di informazione dei produttori, di formazione e di promozione del concetto di agricoltura biologica sono condotte da organizzazioni statali e private. L’istruzione nell’agricoltura biologica, al fine di migliorare gli specialisti in questo campo, è una preoccupazione degli istituti di istruzione superiore.

Nell’ambito della campagna per la promozione dell’agricoltura biologica nell’Unione europea, su iniziativa della Direzione generale per l’agricoltura e lo sviluppo rurale della Commissione europea, è stato creato il sito web www.ec.europa.eu/agriculture/organic/home_it con l’obiettivo principale di informare il grande pubblico sul sistema di agricoltura biologica e il punto di partenza per lo svolgimento di campagne promozionali in diversi Stati membri.

Articoli correlati

Miele

Cos’è il Miele ? Il miele è un alimento dolce, un liquido sciropposo prodotto naturalmente dalle api come cibo per se stesse. Il colore dorato e il gusto delizioso sono inconfondibili. Dopo che le api hanno raccolto il nettare da un fiore, mescolato con sostanze...

Zenzero

Cos’è lo Zenzero ? Lo zenzero è un alimento dalle particolari proprietà e benefici sulla salute dell'organismo. Dal supporto dell'immunità nella lotta contro una serie di batteri all'aumento del metabolismo, lo zenzero è un aiuto affidabile in una serie di condizioni...

Rosmarino

Cos’è il Rosmarino ? Il rosmarino ( Rosmarinus officinalis, famiglia delle Labiatae , pianta mediterranea, che ama la luce e il calore) fa parte del gruppo delle piante aromatiche, che non supera le altezze comprese tra i 100 - 150 cm; con foglie raggruppate sul...