Arnica Montana – Cos’è, uso, benefici, precauzioni

04/06/2021

Cos’è L’Arnica Montana?

L’arnica è una pianta perenne, che cresce nelle regioni montuose,a oltre 800 m di altitudine ma non più di 2.500 m, ha fiori simili a margherite, giallo brillante, che sbocciano in estate su steli lunghi e pelosi. Le foglie sono affilate e disposte radialmente attorno alla base. Il nome sembra derivare dalla parola greca “arnikos”, la pelle dell’agnello.

I fiori si raccolgono a giugno e luglio e si asciugano velocemente e sono alla base di molte preparazioni, solitamente tinture ed estratti.

L’arnica contiene lattoni sesquiterpenici antinfiammatori, il più importante dal punto di vista medico è l’elenalina. Contiene anche flavonoidi che rafforzano i vasi sanguigni.

L’arnica ha un’azione antinfiammatoria, antisettica e facilita la rapida guarigione delle ferite, essendo estremamente efficace nel trattamento delle contusioni.

Il valore della pianta può essere visto ad occhio nudo. Il giallo puro e la sua fragilità ti fanno pensare al benessere che avrai con l’uso della pianta. L’arnica montana contiene molti composti chimici, i più importanti sono l’eledina, i flavonoidi e i polisaccaridi. Questi tre composti possono ridurre gonfiore, contusioni, lividi, ma anche dolore e infiammazione associati a danni ai tessuti molli a seguito di procedure chirurgiche. Generazioni di guide alpine svizzere hanno masticato foglie di arnica per prevenire l’affaticamento causato dall’alpinismo, e i fiori sono stati usati come impacchi per distorsioni, contusioni e infiammazioni lenitive causate da punture di insetti.

L’uso  del’ Arnica Montana: 

  • Edema doloroso
  • Lividi
  • Ematoma
  • Infezioni batteriche
  • Bronchite
  • Virus
  • Cistite
  • Ipertensione
  • Emicrania
  • Insonnia
  • Depressione
  • Artrite
  • Mal di schiena
  • Laringite
  • Distorsioni
  • Influenza
  • Mal di testa
  • Emorroidi
  • Acne
  • Vene varicose
  • Foruncolosi
  • Gengivite
  • Contusione
  • Flebite
  • Artrite reumatoide acuta
  • Dolori articolari
  • Infiammazione causata da punture di insetti
  • Sanguinamento uterino
  • Indigestione
  • Caduta di capelli a causa di stress psicologico
  • Malattie cardiovascolari (angina pectoris, miocardite, insufficienza cardiaca)
  • Malattie infiammatorie della mucosa orale
  • Malattie infiammatorie della mucosa faringea.

Riscalda e ripristina i muscoli, oli e unguenti a base di arnica possono essere utilizzati sia prima dello sport, per preparare i muscoli all’esercizio, sia dopo l’attività fisica, per combattere la febbre e le contrazioni muscolari e per favorire il recupero. “I fiori di arnica fresca possono essere messi a bagno in olio vegetale spremuto a freddo (oliva, semi d’uva). L’olio ottenuto può essere utilizzato per il massaggio in caso di contrazioni muscolari, dolori reumatici e post-traumatici, mal di testa.

Migliora la circolazione venosa – I preparati contenenti arnica possono essere utilizzati anche per il massaggio da persone con vene varicose, flebite lieve e sindrome delle gambe grave.Esternamente l’arnica svolge una particolare azione sul sistema venoso: migliora la circolazione periferica; aiuta a riassorbire lividi ed edema post-traumatico; ha anche un effetto antisettico e curativo; promuove il rafforzamento dei legamenti e delle ossa.

È utile anche in caso di distorsioni, stiramenti muscolari o ferite difficili da rimarginare .In caso di incidenti con trauma, sono efficaci anche i preparati omeopatici contenenti arnica.Non meno efficace è allevia le manifestazioni di allergie.

In inverno, è anche preziosa in quanto aiuta il corpo ad adattarsi al freddo, regolando la temperatura corporea e allontanando la sensazione di freddo,lieve sedativo e tonico cardiaco L’arnica è un ottimo coadiuvante nel trattamento degli ipertesi, principalmente per la sua azione diuretica e vasodilatatrice. 

Ma la sua azione regolatrice psicoemotiva, antidepressiva e anticoagulante ha conseguenze benefiche anche sul sistema cardiovascolare.

Ultimo ma non meno importante, l’arnica è un buon tonico per il cuore, combatte il deposito di colesterolo sui vasi sanguigni e previene la sclerosi delle arterie coronarie e cerebrali.

Per un effetto rilassante e sedativo, l’olio di arnica viene utilizzato in miscela con olio essenziale di lavanda per massaggiare tutto il corpo, con enfasi su gambe e schiena.

Precauzioni e controindicazioni d’uso 

Non applicare prodotti contenenti arnica sulla pelle con ferite aperte ed evitare anche la zona degli occhi. – Attenzione, può provocare reazioni allergiche a persone sensibili alle piante della famiglia delle Asteraceae (famiglia dei fiori d’angolo)! – Il trattamento interno prolungato o ad alte dosi può portare a nausea, diarrea, vertigini, problemi di equilibrio, problemi respiratori e persino paralisi. – Non utilizzare oli e tinture all’arnica poco prima di vestirsi, perché macchiano. – Non somministrare a bambini di età inferiore a 3 anni, donne in gravidanza o in allattamento. I bambini tra i 3 ei 7 anni di età vengono somministrati solo sotto la supervisione di un fitoterapista.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni oi riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Articoli correlati

Miele

Cos’è il Miele ? Il miele è un alimento dolce, un liquido sciropposo prodotto naturalmente dalle api come cibo per se stesse. Il colore dorato e il gusto delizioso sono inconfondibili. Dopo che le api hanno raccolto il nettare da un fiore, mescolato con sostanze...

Zenzero

Cos’è lo Zenzero ? Lo zenzero è un alimento dalle particolari proprietà e benefici sulla salute dell'organismo. Dal supporto dell'immunità nella lotta contro una serie di batteri all'aumento del metabolismo, lo zenzero è un aiuto affidabile in una serie di condizioni...

Rosmarino

Cos’è il Rosmarino ? Il rosmarino ( Rosmarinus officinalis, famiglia delle Labiatae , pianta mediterranea, che ama la luce e il calore) fa parte del gruppo delle piante aromatiche, che non supera le altezze comprese tra i 100 - 150 cm; con foglie raggruppate sul...