Piselli

Cosa sono i piselli?

I piselli, questo dolce ortaggio originario dell’Asia Minore e dell’Asia Centrale, fanno parte della nostra dieta da più di 5.000 anni. Oltre al fatto che viene spesso utilizzato in cucina, i piselli vengono utilizzati anche come rimedio naturale per molti problemi comuni, in quanto è una buona fonte di fibre, proteine, vitamine, antiossidanti e flavonoidi.

Esistono diverse varietà di piselli, che però sono molto simili nel gusto e nel modo in cui vanno preparati. Le differenze sono quando sono buone per il consumo e nella capacità della pianta di adattarsi all’ambiente. C’è un pisello verde, che è anche il più noto, ma c’è anche un pisello giallo, ideale per l’essiccazione, oltre ai piselli viola.

Le colture di piselli fanno bene al terreno. Fanno parte della cosiddetta categoria di piante che hanno la capacità di fissare l’azoto nel terreno. Questo ha un effetto simile a un fertilizzante naturale. La coltura successiva a un pisello non avrà più bisogno di fertilizzanti chimici. Inoltre, lo specifico apparato radicale dei piselli previene i naturali processi di erosione del suolo. Dopo che la pianta è stata raccolta, le radici si decompongono molto rapidamente nel terreno, che contribuisce al suo carico di sostanze nutritive.

Valori nutrizionali dei piselli

I piselli sono a basso contenuto calorico, rispetto ai benefici nutrizionali che hanno. Quindi, in 100 grammi di piselli bolliti ci sono circa 80 calorie. A seconda della varietà, possono variare tra le 75 e le 85 calorie. In 100 grammi di piselli ci sono 7 grammi di proteine, 21 grammi di carboidrati e 0,3 grammi di grassi, di cui 0,03 grammi di Omega-3 e 0,11 grammi di Omega-6. A tutto questo si aggiungono 6 grammi di fibra. I piselli contengono 18 aminoacidi, otto dei quali sono aminoacidi essenziali.

In termini di vitamine e minerali, i piselli sono molto ricchi di vitamina K (35,68 mcg/in 100 grammi di piselli), A (1103,38 UI/100 grammi) e C (19,56 mg/100 grammi) e contiene tutta la famiglia delle vitamine del gruppo B . , in quantità variabile.

I piselli contengono calcio (37,19 mg/100 grammi di piselli), ferro (2,12 mg/100 grammi), potassio (373,30 mg/100 grammi), fosforo (161,17 mg) e quantità inferiori di zinco, magnesio e iodio. Va detto che 100 grammi di piselli contengono il 28% del fabbisogno giornaliero di fosforo – che è davvero importante – e il 40% del fabbisogno giornaliero di vitamina K.

Benefici e rimedi a base di piselli:

I nutrienti nella composizione del pisello agiscono su più livelli nel corpo. Ecco i più importanti motivi per consumare i piselli:

  • Aiuta la digestione – I piselli contengono una quantità significativa di fibre che fornisce molti benefici all’apparato digerente. Innanzitutto, la fibra alimenta i batteri buoni nell’intestino e previene la diffusione di quelli malsani che possono causare problemi intestinali comuni, come la sindrome dell’intestino irritabile. Inoltre, la maggior parte della fibra dei piselli è insolubile , il che significa che non si mescola con l’acqua e agisce come “agente di carico” nel tratto digestivo. Pertanto, le tossine vengono eliminate dall’apparato digerente più velocemente e più facilmente .
  • Importante fonte di ferro – La carenza di ferro porta all’anemia sideropenica. Pertanto, quando il corpo ha una piccola quantità di ferro, non può produrre abbastanza globuli rossi che trasportano l’ossigeno a tutti i tessuti e gli organi del corpo. Per questo motivo si possono manifestare sintomi come stanchezza, scarsa resistenza a qualsiasi tipo di sforzo, mancanza di concentrazione, agitazione, mal di testa, vertigini e insonnia. Quindi, includi nella tua dieta quotidiana cibi ricchi di ferro come i piselli. 
  • Aumenta l’immunità – La composizione dei piselli non manca di vitamina C, che ha un ruolo importante nel potenziare il sistema immunitario. Questa vitamina protegge il corpo dalle infezioni e può anche stimolare il corpo a produrre anticorpi per combattere la malattia. Poiché il corpo non può produrre da solo la vitamina C, deve essere aiutato da un consumo costante di alimenti che abbondano di questo antiossidante, indispensabile anche per mantenere la salute e la bellezza della pelle.
  • Aumenta la salute degli occhi – Gli antiossidanti nella composizione dei piselli come la luteina, i carotenoidi, la zeaxantina e la vitamina A svolgono un ruolo importante nel mantenimento della salute degli occhi. La vitamina A è essenziale per mantenere la salute e la vista congiuntivale, mentre la luteina insieme alla zeaxantina riduce il rischio di cataratta e degenerazione maculare.
  • Diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari – Minerali come magnesio, potassio e calcio prevengono l’ipertensione, fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Questi minerali si trovano completamente nella composizione dei piselli. Inoltre, l’alto contenuto di fibre che si trova nei piselli, ma anche il altre verdure, ha il ruolo di ridurre il colesterolo totale e il colesterolo ‘’ cattivo ‘’ (LDL), entrambi pericolosi per il cuore quando il loro livello supera i limiti normali. I piselli forniscono anche flavonoidi, carotenoidi e vitamina C, antiossidanti che tengono a bada le malattie cardiache grazie alla loro capacità. Gli antiossidanti nella composizione dei piselli come la luteina, i carotenoidi, la zeaxantina e la vitamina A svolgono un ruolo importante nel mantenimento della salute degli occhi. La vitamina A è essenziale per mantenere la salute e la vista congiuntivale , mentre la luteina insieme alla zeaxantina riduce il rischio di cataratta e degenerazione maculare .
  • Diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari – Minerali come magnesio, potassio e calcio prevengono l’ipertensione , fattore di rischio per le malattie cardiovascolari. Questi minerali si trovano completamente nella composizione dei piselli. Inoltre, l’alto contenuto di fibre che si trova nei piselli, ma anche in altre verdure, ha il ruolo di ridurre il colesterolo totale e il colesterolo “cattivo” (LDL), entrambi pericolosi per il cuore quando il loro livello supera i limiti normali.I piselli forniscono anche flavonoidi, carotenoidi e vitamina C, antiossidanti che tengono a bada le malattie cardiache grazie alla loro capacità di prevenire il danno cellulare .

Possibili effetti collaterali del consumo dei piselli

Sebbene i piselli contengono molti nutrienti, contengono anche antinutrienti che possono influenzare la digestione e l’assorbimento dei minerali. Gli antinutrienti più importanti nei piselli sono l’acido fitico e le lectine . 

L’acido fitico può impedire l’assorbimento di minerali come ferro, calcio, zinco e magnesio, mentre le lectine possono causare flatulenza e gonfiore . Fortunatamente i piselli contengono questi antinutrienti in quantità abbastanza ridotte, a differenza di altre verdure, motivo per cui potrebbero portare a questi problemi solo se consumati in quantità troppo elevate. 

Per prevenire questi effetti collaterali del consumo di piselli, cerca di non mangiare più di 200 grammi a pasto . È anche importante cucinare i piselli, poiché gli antinutrienti si trovano in quantità maggiore nei piselli freschi, aumentando così il rischio di problemi digestivi.

Come scegliere i piselli

Solo il 5% circa dei piselli coltivati ​​viene venduto fresco; il resto viene consumato dopo che è stato congelato o conservato. I piselli surgelati mantengono intatte tutte le loro proprietà, compreso colore, consistenza e sapore, meglio dei piselli in scatola .

Se la catena del freddo non viene interrotta, i piselli surgelati mantengono le loro caratteristiche per circa 6-12 mesi, e quelli conservati per circa 12 mesi. Spesso la scelta migliore sono i piselli surgelati, che sono ancora più “freschi” di quelli crudi, perché vengono congelati a temperature molto basse subito dopo essere stati raccolti.

I piselli, crudi, vanno “vestiti” di baccelli sodi, lisci, di un verde intenso. Le bacche sono rotonde, pesanti, verdi. Quelli bianchi con macchie o tracce di muffa non sono buoni per il consumo.

I piselli freschi si possono conservare in frigorifero per qualche giorno prima della cottura, ma è preferibile consumarli il prima possibile dopo la raccolta.

Le informazioni in questo articolo non devono sostituire la consultazione di uno specialista o una visita da un medico. Qualsiasi raccomandazione medica contenuta in questo materiale è solo a scopo informativo. Le conclusioni o i riferimenti non sono tipici e possono variare da individuo a individuo e possono dipendere dal proprio stile di vita, salute, ma anche da altri fattori. Queste informazioni non dovrebbero sostituire una diagnosi informata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *